Stamattina

Il rumore di uno scatto fotografico suona alle mie spalle. Rompe il silenzio della mattina, impressiona questa immagine di me ormai in piedi alla finestra dopo una notte di sesso.
Ti sei tolta la maschera da notte che ho voluto portassi. La mia schiena è la prima immagine di me che vedi visto che è il nostro primo incontro e ho voluto fosse così: al buio per te, ma io volevo vederci benissimo e comandare.
La notte è passata portandoci fino all’alba senza tregua, rimandando tutte le ore del sonno.
Per ore ti ho tenuta in quel letto disfatto che ora porta tutti i segni dei tuoi ripetuti amplessi.
Ora anche tu puoi guardare l’uomo che ti ha fatto questo.
Ti alzi trascinandoti il lenzuolo come una tunica, perché indosso ti ho tolto ogni cosa.
Ti avvicini a me che rimango immobile, non mi volto per non darti ancora questo vantaggio.
Tocchi con una mano la schiena che hai un attimo prima immortalato. Poi prendi il lenzuolo che hai indosso e lo avvolgi intorno a me, come un abbraccio di spalle, appoggiando la tua testa sulla mia schiena.
Ti chiedo se stai bene, con un tono di rassicurazione, il mio tono abituale, un tono diverso rispetto all’intransigenza che ho avuto durante la notte.
Sì sto bene – mi rispondi, inizi a baciarmi sul collo nell’intermezzo di un’altra conferma – sto bene – ripeti.
Le tue mani sfiorano il mio petto, si allungano in un abbraccio e carezze calme. Nei movimenti continui a trascinarti il lembo delle lenzuola che faticano a starci addosso, un lato cade liberando una tua e una mia tua spalla.
Le mani scendono e mentre lo fanno i movimenti diventano sempre più risoluti. In alcuni tratti le tue unghie graffiano delicatamente il mio sterno, il mio ventre…
Il tuo seno si schiaccia sulla mia schiena e avverto le punte della tua eccitazione.
Ti accompagni con dei baci lenti. Chiudo gli occhi vivendoti come un’onda. Le tue mani iniziano a varcare la cinta del jeans manovrando e facendo saltare il primo bottone.
Le tue mani si infilano nei pantaloni non trovando altri indumenti ostativi. I Jeans si reggono ancora precariamente sui fianchi, le tue mani sono entrate entrambe; la sinistra crea astutamente il varco l’altra afferra il membro.
Lo riconosci, è lui. Lo riconosci dopo aver preso confidenza nella notte. Lo hai preso, desiderato, avuto e sentito ovunque… ovunque…
Lo afferri come per ristabilire la tua proprietá.
É già pronto, ingrossato dai tuoi graffi e dalle tue carezze introduttive. Lo prendi con una mano e inizi a compiacermi con dei movimenti che in poco tempo lo portano a indurirsi e a ingrossarsi fino alla sua massima estensione. Le venature si evidenziano sulla pelle mentre i tuoi movimenti decisi si alternano di direzione, in avanti e in indietro.
Mi afferro a te, ai tuoi fianchi legandoti a me completamente. In quell’unione il mio e il tuo corpo sembrano un tutt’uno, sembra che il mio sesso sia diventato davvero tuo e lo dimeni con sicurezza come farebbe un uomo.
Mi sorreggo perché ne ho bisogno, le gambe mi tremano mentre tu continui a infliggere colpi, affondi e in quegli affondi la pelle di dilata come una guaina liberando la carne. La tua mano difficilmente lo contiene, ogni tanto.devi riprendere l’impugnatura. Il lenzuolo cade del tutto e anche i miei jeans ormai sono scesi alle natiche.
Nei movimenti ti spingi e ti strofini a me cercando il contatto fisico, sento che mi vuoi, ma non vuoi interromperti da questo lavoro.
La tua mano, quella sognata, quella vista mille volte in una foto, quella desiderata è ora qui con me e non si ferma. I secondi mi sembrano attimi infiniti di piacere, non si arresta e io rimango immobile conoscendo già le tue intenzioni e so bene quando solo tu deciderai di fermarti.

Una risposta a "Stamattina"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...